WOW

24 LUGLIO

wow_2015

Gli WOW dicono di se:

“Gli WOW sono China, Leo, Thibault, Samir e Giallo, pronti e contenti di salire sul palco del Siren Festival 2015, a inondarvi di suoni sporchi e aneliti, arpeggi delicati, urla e battiti che evocano a ripetizione l’unica cosa che ci rimane, il nostro corpo, l’amore.

WOW è una delicata scommessa, fatta in sala tra di noi qualche estate fa, per indagare quanta possibilità sia rimasta oggi, nella realtà post-atomica e post-democratica in cui viviamo, dove il noise sembra ancora essere l’unica musica sensata a cui dedicarsi, di recuperare la lingua italiana e con essa il belcanto, nel tentativo di coniugare ricerca sonora contemporanea a sentimenti antichi, prendendo come modello l’età dell’oro del rock che idealmente ci piace individuare tra gli anni 50 e 60 del novecento.

Ecco dunque tra chitarre distorte, ritmi serrati e feedback sempre in innesco sgorgare dal fondo dei nostri cuori qualche fragile melodia d’amore. un amore che si dispera, si avvita su se stesso, si perde nella buia notte della sporca capitale, passa per l’ossesione, si adagia nella rivendicazione di libertà sempre più sacrificate, sprofonda nell’annullamento di sè e nel desiderio di dissoluzione, per poi risorgere luminoso in una strada di Bahia, al ricordo del sorriso della propria amata.”

una produzione

in collaborazione con

main partners

media partners

partners

food and beverages