Ninos Du Brasil

25 luglio 2014

ninos

Ninos Du Brasil è un progetto le cui origini e provenienza sono rimaste avvolte nel mistero più nero fin da quando si è cominciato a parlare di loro. Dediti a un’ardita quanto improbabile commistione di batucada e noise, samba ed elettronica, le loro sporadiche apparizioni live sono immediatamente divenute leggendarie probabilmente anche perché, non curanti del contesto (sia una sfilata di moda piuttosto che un lercio dimenticatoio in Belgio, il Festival Dissonanze o la Biennale di Architettura di Venezia) sono sempre riusciti a trascinare tutto il pubblico in scomposte quanto liberatorie danze. Chi li ha visti narra di esperienze memorabili in grado di condensare in meno di mezz’ora le parate carnevalesche di Bahia, la fisicità dei concerti hardcore, la coralità delle tifoserie della curva e la techno primordiale.

In occasione della pubblicazione del loro primo album “Muito N.D.B” i Ninos Du Brasil rivelano almeno in parte le loro identità e storie. Stupisce piuttosto scoprire che Ninos Du Brasil sono la formazione musicale con più ex membri di una delle band più rispettate, importanti, controverse e seguite nella scena hardcore/punk degli anni ’90, i With Love. Nasce proprio durante un tour dei With Love l’idea di Ninos Du Brasil in una delle tante assurde chiacchierate tra il cantante, Nico Vascellari, e il batterista, Nicolò Fortuni.

L’album d’esordio, intitolato “Muito N.D.B.”, uscito a novembre per La Tempesta International è una sorta di versione sud americana di gruppi come Lightning Bolt, Black Dice e Men’s Recovery Project.

una produzione

in collaborazione con

main partners

media partners

partners

food and beverages