JON HOPKINS

24 LUGLIO

hopkins_2015

Ormai è definitivamente passato il tempo in cui Jon Hopkins era un “best kept secret” per addetti ai lavori o quando, per provare ad attirare l’attenzione su di lui, si notava come in una vita lavorativa parallela lui fosse un fidatissimo ingegnere del suono per un act pop come i Coldplay. Non c’è nemmeno più bisogno di raccontare come fin dai primissimi anni lui sia stato per Brian Eno un vero e proprio uomo di fiducia né come, più recentemente, sia stato chiamato a collaborare da una leggenda come Herbie Hancock.

Nulla di tutto questo: ormai la grandezza di Hopkins risplende da sola, senza bisogno di aiuti o di rimandi, nel panorama della musica elettronica. Merito della sua musica: nata come evoluzione del dubstep, cresciuta su itinerari inquieti, cinematici, grandiosi e consolidatasi infine in un’architettura sonora ricchissima ed affilata che non si fa problemi negli ultimi anni ad incorporare anche la techno più cupa ed ossessiva, senza per questo rinunciare alle emozioni, a sospensioni ambient, a vertigini oblique e colorate. Una crescita continua, raccontata da vari album (da citare i due a suo nome su Domino, “Insides” del 2008 e “Immunity” del 2013) e un grande numero di EP e collaborazioni.

Merito anche e soprattutto dei suoi live set: l’approccio di Hopkins è quello del musicista che interagisce di continuo con le macchine, non si accontenta di seguire con lo sguardo il cursore del monitor per controllare che stia andando tutto bene ma mescola invece le carte, rischia, deforma, cerca e insegue le emozioni del pubblico che ha di fronte, sfidandole. La conseguenza è che in pochi anni il suo live è diventato uno degli act più ricercati ed attesi nel panorama della musica elettronica mondiale: un live in grado di catturare ed esaltare sia i cultori della materia che un pubblico meno specializzato. Perché con Jon Hopkins, come con pochissimi altri, si capisce davvero un principio aureo: la qualità e le emozioni non hanno confini.

una produzione

in collaborazione con

main partners

media partners

partners

food and beverages